Indietro alla 
panoramica
  • SWISSWOOL

    SWISSWOOL
    SWISSWOOL
  • MERINO COOL

    MERINO COOL
    MERINO COOL
  • MERINO

    MERINO
    MERINO

LEGNO E NEVE

Riesci a immaginare che dal legno si possano ottenere delle fibre? Allora è giunto il momento di provare a indossare MERINO COOL! MERINO COOL consiste infatti in un mix di finissima lana Merino e TENCEL®. TENCEL® è una fibra di cellulosa naturale la cui materia prima è il legno d’eucalipto. Questo tipo di legno è particolarmente sostenibile e viene coltivato in fattorie del legno certificate FSC in Sudafrica.
Cresce molto velocemente, non ha bisogno d’essere innaffiato artificialmente e non è manipolato geneticamente. Contrariamente al cotone, TENCEL® ha un eccezionale bilancio ecologico. Da 6m² di terreno si può ottenere soltanto un’unica maglietta in cotone, mentre con TENCEL® se ne possono ricavare 10. La fibra di TENCEL® viene frammischiata a pura lana Merino considerata la fibra più funzionale in natura.

LA TRADIZIONE DELLA LANA

Dal 1988 noi di ORTOVOX facciamo affidamento sulla lana! Più di un quarto di secolo d’esperienza nella lavorazione delle fibre più funzionali in natura. Cominciando dal primo fino al terzo strato pensiamo in modo olistico e non c’è capo d’abbigliamento che realizziamo senza fibra di lana di pecora. La nostra competenza consiste nel combinare intelligentemente il materiale naturale con altri materiali innovativi. Grazie ai capi d’abbigliamento da noi creati puoi avere incredibile funzionalità e comfort per le tue avventure in montagna.
Utilizziamo la combinazione di fibre naturali MERINO COOL dall’estate 2011 soprattutto per le sue caratteristiche rinfrescanti. TENCEL® è un marchio di Lenzing AG ed è nato nel 1992. La fibra di cellulosa completa in modo ottimale la lana Merino. Entrambe le fibre hanno capacità di neutralizzare gli odori, la temperatura e l’umidità e sono inoltre morbidissime.

PRODUZIONE SOSTENIBILE DELLE FIBRE

Nei capi MERINO COOL si cela una combinazione di finissima lana Merino e della fibra naturale TENCEL®. La cellulosa necessaria per la produzione della fibra è ricavata da legno d’eucalipto coltivato in modo sostenibile.
Questo tipo di legno cresce in modo particolarmente veloce e viene coltivato in aziende certificate FSC senza manipolazioni genetiche e senza bisogno di essere innaffiato artificialmente.
Qui trovi la prova dell’uso di lana ottenuta senza procedimento
Mulesing!

CICLO
COMPLETO

Il processo di produzione di TENCEL® è orientato verso il futuro perché è un ciclo di produzione chiuso a basso impatto ambientale. Oltre a legno e acqua è necessario soltanto un solvente per la produzione della fibra.
Anche questo può essere riciclato quasi al 100% per evitare che le sostanze nocive causino danni all’ambiente o che vengano trattenute nelle fibre. Il processo di produzione è stato premiato dall’Unione Europea con il riconoscimento "European Award for the Environment".

FUNZIONALITÀ

COSÌ FUNZIONA IN PRATICA LA REFRIGERAZIONE! ECCO LA
TERMOCAMERA!
TRE LIVELLI DI FRESCHEZZA
CONTENUTO D’UMIDITÀ: Quanto maggiore è il contenuto naturale d’umidità nel nucleo della fibra tanto più rinfrescante sarà a contatto con la pelle! L’umidità di base ammonta per TENCEL® al 13%, per il poliestere invece è solo l’1%.
TENCEL® è una fibra idrofila e quindi trattiene l’acqua. La superficie della fibra rimane asciutta e non dà la sensazione di bagnato, in compenso è piacevolmente fresca.

DISPERSIONE DI CALORE PER EVAPORAZIONE: TENCEL® è una fibra ad asciugamento estremamente rapido. Grazie alla dispersione di calore per evaporazione che si sviluppa nel processo di asciugatura è possibile mantenere la temperatura del corpo ad un livello ideale senza avere la sensazione di bagnato.
Le conseguenze positive sono maggiore efficienza e più comfort.

DELICATAMENTE RINFRESCANTE: Quanto più liscia è la superficie della fibra tanto maggiore è la sensazione di freschezza sulla pella.
Paragonandola con la superficie increspata del cotone TENCEL® è molto più a contatto con la pelle e dà quindi una maggiore sensazione di freschezza.
NEUTRA AGLI ODORI
I batteri che causano i cattivi odori hanno bisogno di una superficie umida per svilupparsi. La fibra TENCEL® trasporta immediatamente l’umidità nel nucleo della fibra, mentre la superficie rimane asciutta. Dato che i batteri hanno bisogno d’umidità per crescere, nelle fibre TENCEL® si sviluppano con una frequenza fino a 2000 volte inferiore rispetto alle fibre sintetiche.
CALORE DI CONDENSAZIONE
I batteri che causano i cattivi odori hanno bisogno di una superficie umida per svilupparsi. La fibra TENCEL® trasporta immediatamente l’umidità nel nucleo della fibra, mentre la superficie rimane asciutta. Dato che i batteri hanno bisogno d’umidità per crescere, nelle fibre TENCEL® si sviluppano con una frequenza fino a 2000 volte inferiore rispetto alle fibre sintetiche.
DUREVOLE
Grazie alla superficie liscia della fibra e alla sua struttura omogenea TENCEL® è considerata una fibra particolarmente stabile. Dal punto di vista pratico questo risulta in una lunga durata del tessuto e in una grande resistenza al pilling.
TRATTAMENTO
Se la LANA MERINO è maleodorante e sporca è facilissimo pulirla. È sufficiente lavarla in lavatrice con i capi colorati a 40° e farla asciugare sullo stendibiancheria. Come per la maggior parte dei capi d’abbigliamento funzionali dovresti però evitare il lavaggio chimico o l’impiego dell’asciugatrice.

Qui trovi le istruzioni di lavaggio.
MORBIDA
La superficie di fibra di TENCEL® è incredibilmente liscia e possiede una struttura così morbida da risultare estremamente delicata sulla pelle. Questo è anche il motivo della sua freschezza: quanto più una fibra ha contatto con la pelle tanto più grande è la sensazione di freschezza. Proprio come TENCEL® anche la lana Merino non irrita la pelle! Le fini fibre in lana di 18-19 micron (un micron = un millesimo di millimetro) sono così sottili da essere decisamente inferiori al livello di 25 micron in cui cominciano a irritare la pelle. E se qualcuno pensa ancora che la lana pruda (perché continua a pensare ai maglioni in lana della nonna) abbiamo sviluppato per lui delle varianti speciali (come MERINO SUPERSOFT o MERINO COMPETITION). In queste combinazioni altri tipi di fibre sono a contatto con la pelle (Lenzing Modal di cellulosa di legno di faggio - MERINO SUPERSOFT) oppure abbiamo frammischiato alla lana una piccola parte di fibre artificiali (MERINO COMPETITION).
MATERIA PRIMA RIGENERATIVA
Il vello delle pecore cresce due volte all’anno e anche il legno d’eucalipto, la materia prima del TENCEL®, è rigenerativa. La ricrescita dura un po’ più a lungo rispetto a quella delle pecore, in compenso però è 10 volte più ecologico del cotone: da 6m² di terreno si può ottenere soltanto un’unica maglietta in cotone, mentre con TENCEL® se ne possono ricavare ben dieci. Contemporaneamente il cotone ha bisogno di una quantità d’acqua di 10-20 volte maggiore e richiede spesso l’impiego di pesticidi e di grandi superfici sulle quali potrebbero anche essere coltivati generi alimentari.

TRE LIVELLI
DI FRESCHEZZA >>

NEUTRA
AGLI ODORI >>

CALORE DI CON-
DENSAZIONE >>

 
DUREVOLE >>

 
TRATTAMENTO >>

 
MORBIDA >>

MATERIA PRIMA
RIGENERATIVA >>

PENSANDO ALL’AMBIENTE

Come azienda fornitrice di attrezzature per gli sport di montagna e come team di appassionati alpinisti abbiamo molto a cuore l’ambiente e le condizioni in cui vengono realizzati i nostri prodotti. Per questo motivo collaboriamo con famosi produttori (ad es. Lenzing / Austria, Toray / Giappone o schoeller / Svizzera), per i quali la protezione dell’ambiente e condizioni di lavoro eque sono altrettanto importanti per noi e che condividono i nostri valori etici. Brevi vie di trasporto, ma anche disposizioni legali più severe ci inducono a far produrre una parte sempre maggiore dei nostri prodotti in Europa. Come potrai vedere tu stesso cliccando il nostro settore prodotti abbiamo assegnato a tutti questi prodotti un proprio logo e non sono davvero pochi. Assieme ai nostri fornitori cerchiamo di sviluppare nuovi processi produttivi, per incidere il meno possibile sull’ambiente. Due esempi di azioni orientate verso il futuro sono la sospensione dell’uso di C8-PFC, classificati come sostanze critiche, nell’autunno 2011 o l’impiego di membrane esenti da PFC nel settore Hardshell. La sostenibilità nasce soprattutto dall’alta qualità dei prodotti e dalla loro resistenza oltre che dall’impiego di materiali naturali come lana o fibre di cellulosa.
> Prossimo capitolo